Martedi 2 Aprile 2013 01:34Articolo letto: 1095 volte   

La risoluzione ministeriale n. 5 del 28 marzo 2013 chiarisce alcuni aspetti legati al versamento della prima rata.
IMU 2013: versamento della prima rata

La scadenza per il versamento della prima rata IMU per il 2013 è il 17 giugno (il 16 cade di domenica).

Contrariamente a quanto avveniva nel 2012, anno di introduzione dell'IMU, le rate previste sono soltanto due di uguale importo (il 50% ciascuna), anche per la prima casa.

L'aliquota comunale e la detrazione prevista sono quelle pubblicate sul sito www.finanze.it entro il 30 aprile 2013 (come previsto dall' art. 13, comme  13-bis del D.L. n. 201/2011).

In caso di mancata pubblicazione delle aliquote entro il 30 aprile, si dovranno utilizzare quelle del 2012.

In questo caso il contribuente è tenuto a verificare la pubblicazione delle aliquote 2012 che saranno valide anche per tutto il 2013 (prima e seconda rata).

Se poi il comune non ha deliberato o comunicato l'aliquota neanche per il 2012 allora si dovrà utilizzare l'aliquota base prevista per legge (è sufficiente lasciare vuoto il campo "Aliquota" nella maschere delle applicazioni di calcolo).

Il Comune che intende modificare per il 2013 le aliquote già applicabili per l’anno 2012, deve inviare, esclusivamente in via telematica, le nuove deliberazioni, mediante inserimento nell’apposita sezione del Portale del federalismo fiscale sul sito www.finanze.it, entro il 23 aprile 2013.
Non potranno, quindi, essere prese in considerazione le deliberazioni inviate con modalità diverse, quali, ad esempio, la posta elettronica, la posta certificata, il fax e la spedizione del documento in forma cartacea.

 

Scarica il testo completo della circolare 5/DF.


Tags: scadenze versamento